Curare un dito incastrato in una porta

A voi o a vostro figlio si è incastrato il dito in una porta? Cosa fare? Dipende dal tipo di ferita.

Trattare un dito bloccato in una porta

Dito gonfio e leggermente arrossato

Tenetelo per qualche minuto immerso in un bicchiere di acqua fredda: il dolore andrà via e il dito smetterà di gonfiarsi. Potete anche applicare una borsa del ghiaccio sulla parte ferita, ma ricordate di avvolgerla sempre in un guanto o in un panno, in modo da evitare il contatto diretto con la pelle!

Se la ferita non è aperta potete applicare una pomata all’arnica.

Ferita a un’unghia

La parte sottostante all’unghia assume una tonalità blu o rossa? Il sangue deve poter scorrere affinché il dolore diminuisca. In queste situazioni può essere utile rivolgersi a un medico.

In caso di distacco completo o parziale di un’unghia recatevi da un medico e portatela con voi.

Fasciatura su un dito ferito

Ferita aperta e sanguinante a un dito

Dopo aver pulito e disinfettato la ferita, proteggetela bendandola con un cerotto imbevuto di disinfettante.

Dito rotto

Qualora il dito si gonfi rapidamente senza che nessun rimedio funzioni, c’è la possibilità che sia rotto. Recatevi al pronto soccorso più vicino per stabilire l’entità del danno con una radiografia.

Cos’altro fare?

Dopo le prime cure bisogna soltanto aspettare che il dolore diminuisca e che la ferita guarisca. Recatevi da un medico qualora il dolore persista per più giorni.

Per immobilizzare il dito finché il dolore non diminuisce potete fasciarlo insieme a un dito adiacente, che gli funge da supporto.

E per finire un ultimo trucco: tenere la mano sollevata con il dito rivolto verso l’alto facilita la circolazione del sangue e riduce solitamente la sensazione di dolore.

Affinché siate preparati ad affrontare qualsiasi evenienza, la Croce Rossa Svizzera offre corsi per le emergenze e il primo soccorso.