Come evitare il più possibile le cadute notturne

Le cadute rappresentano una delle principali cause di decesso tra le persone anziane. Anche quelle che non si rivelano fatali possono avere gravi conseguenze come ferite, perdita di autonomia, shock psicologico, aumento del rischio di cadere nuovamente. Le persone anziane devono vivere in un ambiente organizzato in modo da evitare le cadute, soprattutto di notte.

Uomo adulto cammina in bagno di notte

Alzarsi di notte: illuminazione, assenza di ostacoli e sbarre di sostegno nelle abitazioni

In generale le stanze devono essere sufficientemente illuminate e prive di zone buie e gli interruttori devono essere accessibili.

I tappeti vanno fissati al pavimento ed eventuali rivestimenti posati a terra non devono essere scivolosi. Il pavimento e le scale devono essere in perfetto ordine: sgomberate le zone di passaggio, fissate fili elettrici e cavi al muro, disponete le piante su mensole e ripiani…è necessario eliminare qualsiasi ostacolo sul quale si rischia di inciampare.

Altri ausili sono indispensabili per agevolare la mobilità della persona anziana come un corrimano lungo le scale da entrambi i lati e dei maniglioni di sostegno nel bagno. Potrebbe anche essere necessario sopraelevare il letto o il WC.

Un controllo da parte di un ergoterapista permetterà di verificare se l’abitazione è organizzata in modo adatto e sicuro, in particolare per evitare le cadute notturne.

Dispositivi luminosi per alzarsi di notte senza rischi

Esistono diverse soluzioni per evitare una brutta caduta a casa propria mentre si sta andando in bagno di notte:

  • Illuminazione automatica che si attiva grazie a un sensore di movimento
  • Illuminazione al suolo
  • Interruttori luminosi visibili anche nella penombra
  • Lume da notte in camera per andare in corridoio in tutta sicurezza
  • Nastro antiscivolo fosforescente sui bordi degli scalini

Adattare il proprio comportamento allo stato di salute

Le misure di prevenzione vanno prese a seconda dello stato di salute della persona anziana. Alcuni fattori come l’abbassamento della vista, l’assunzione di farmaci che provocano sonnolenza e difficoltà a camminare (dovuta ad artrosi, ecc.) aumentano il rischio di cadere.

Potete consigliare all’anziano di non alzarsi troppo velocemente dal letto e di indossare delle ciabatte antisdrucciolo. Per le persone con gravi difficoltà motorie esistono degli ausili sanitari da installare in camera per evitare che debbano andare fino in bagno.

Qualunque sia lo stato di salute della persona, un dispositivo dotato di un pulsante per dare l’allarme come il Telesoccorso della Croce Rossa permette di vivere con più tranquillità e di reagire rapidamente in caso di caduta.

Mantenersi mobili

Anche una buona igiene di vita è importante per evitare le cadute. Migliorare l’equilibrio e rafforzare i muscoli con l’esercizio fisico, avere un’alimentazione equilibrata, idratarsi per bene e dormire sufficientemente sono delle buone abitudini da conservare per restare in forma.

Infine per evitare che la persona anziana abbia paura di cadere è utile insegnarle ad alzarsi da sola piegando prima una gamba per girarsi sulla pancia, poi appoggiandosi sugli avambracci e riportando la gamba piegata verso l’alto per mettersi a carponi e, infine, appoggiandosi a un mobile ben stabile per rialzarsi pian piano.

La Croce Rossa Svizzera propone formazioni rivolte ai familiari curanti, inclusi corsi specialmente ideati per accompagnare un familiare affetto da demenza (ed evitare definitivamente il rischio di caduta).

Non dimenticate che è caldamente raccomandato informare il medico curante in caso di eventuali cadute per mettere in atto tutte le misure di prevenzione necessarie.